L’ALTO ADIGE E’ ANTISEMITA DA SEMPRE MA A NESSUNO SEMBRA INTERESSARE.

 

IN ALTO ADIGE RIAFFIORA UN PERICOLOSO E MAI SOPITO ANTISEMITISMO. 27 gennaio 2018 ricorre il giorno della Memoria. In tempi assai recenti, nel Comune di Sarentino (BZ), su un terreno privato, sorvegliato da telecamera, è stata collocata una statua monumentale ben visibile anche a tutti coloro che transitano sulla vicinissima strada pubblica. Non è un’opera storica ma contemporanea. Detta statua è dedicata ai Kaiserjäger (Cacciatori Imperiali) caduti per la difesa del Tirolo nel corso della Grande Guerra. Lo sconcerto, però, nasce leggendo la sottostante targa bronzea scritta in caratteri gotici e che rievoca quegli eventi secondo la visione dell’autore e proprietario del monumento. Questa la traduzione della targa:

IN MEMORIA DEI KAISERJÄGER SARENTINESI CADUTI NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE PER DIO, PER IL KAISER E PER IL TIROLO.

R.I.P.

MORIRONO VITTIME DEL PIU’ GRANDE TRADIMENTO DELLA STORIA PERPRETATO IL 26 APRILE 1915 DAL RE ITALIANO VITTORIO EMANUELE III

E DAL SUO COMPARE E MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI

QUELL’EBREO BARONE LUIGI SIDNEY SONNINO.

 

L’autore stigmatizza espressamente e senza giri di parole:

QUELL’EBREO BARONE LUIGI SIDNEY SONNINO“.

I responsabili delle locali Comunità Ebraiche non dicono nulla, sembra siano molto impegnati nell’importantissima disquisizione sul significato del sostantivo “razza“. Contenti loro, anch’io faccio spallucce.

 

CORRIERE DELLA SERA ALTO ADIGE 26gennaio 2018

CORRIERE DELLA SERA 25 gennaio 2018

 

Share Button