AL PRESIDENTE SERGIO MATTARELLA: QUALCHE RIFLESSIONE A FINE LEGISLATURA.

Postato su dicembre 31st, 2017 da Aldo.
Categorie: FATTI E MISFATTI.

 

CARO PRESIDENTE,

1) La sentenza della Corte Costituzionale 1/2014 che dichiarava l’illegittimità del Parlamento, anche da lei sottoscritta quale membro della stessa Corte, le ricorda qualcosa? Che cosa ha fatto lei affinché quella sentenza fosse rispettata e applicata? NULLA.

2) Nel corso di questa legislatura, in Parlamento, ci sono stati ben 546 cambi di casacca ovvero altrettanti parlamentari, circa il 60%, non hanno rispettato il mandato politico dei loro elettori. Con questa pratica funesta, appariva a tutti ovvio, che il Parlamento non fosse più rappresentativo della volontà popolare. Il senatore Luigi Compagna, in questa legislatura, ha cambiato gruppo ben nove volte! Che cosa ha fatto lei per garantire la reale rappresentatività degli Italiani in Parlamento? NULLA.

3) In questa legislatura, una legge su tre, delle 354 leggi pubblicate in Gazzetta Ufficiale, è passata con il voto di fiducia ovvero con quella deprecabile scorciatoia che consente ai Governi di bypassare le “lungaggini” parlamentari, le divisioni della maggioranza e per neutralizzare i franchi tiratori. Anche la legge elettorale è stata approvata ponendo la fiducia. Imporre il voto di fiducia significa impedire il dibattito politico e la discussione di eventuali emendamenti intesi a perfezionare la legge. Ponendo la fiducia, inoltre, il voto diventa palese e cadono tutti gli emendamenti. E’ bello vincere facile! Lei cosa ha fatto per evitare l’abuso del ricorso al voto di fiducia? NULLA.

4) In questa legislatura c’è stato anche un palese abuso della decretazione d’urgenza. Lei cosa ha fatto per evitare quest’abuso?   NULLA.

Caro presidente del NULLA, per carità di Patria, sospendiamo qui la lista. Gli Italiani si aspettavano di più da lei ma a quanto sembra lei ha dato il massimo: NULLA…! Lei è la conferma della nullità e del vuoto assoluto espresso dall’attuale classe politica italiana. Agli Italiani dico: “chi è causa del suo mal pianga se stesso”.

IL GIORNO 31 DICEMBRE, LA RETORICA DEL NULLA, SARA’ TRASMESSA A RETI UNIFICATE. IO MI RISPARMIERO’ LA NENIA, LE RELATIVE COMICHE E MI GUARDERO’, INVECE, UN BEL CARTONE ANIMATO.

Aldo Rossi

P.S. a lei e a tutti gli Italiani dedico un pregiato pezzo di musica sacra…un inno alla Giovinezza.

 

 

 

Share Button

0 comments.

Lascia un commento

Nome ed email sono obbligatori.