MOVIMENTO POLITICO “VITA”

AVV. RENATE HOLZEISEN
CONSIGLIERE PROVINCIALE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

RENATE HOLZEISEN – Movimento politico VITA
L’Avv. Holzeisen è da sempre su posizioni che vedono, al primo posto, il rispetto della persona umana e dei suoi diritti in quanto tale . Qualcuno la definisce erroneamente la paladina dei NO VAX, io la considero, invece, la capofila dei BRAIN USERS
Negli anni orribili della “pandemia” 2020, 2021, 2022, 2023 ho seguito alcuni suoi interventi alle manifestazioni contro il “sopruso legalizzato” dell’obbligo vaccinale e del green pass. 
I suoi interventi erano sempre molto pacati, mai sopra le righe. Non erano arringhe da capopopolo o da tribuno infervorato bensì esposizioni mirate al chiarimento delle motivazioni delle sue ferme prese di posizione, intese unicamente ad agevolare e divulgare fra i cittadini, un’adeguata consapevolezza in merito a una problematica così delicata e cogente. La gestione della “pandemia” Covid19 da parte delle Istituzioni, ci ha lasciato perplessità e dubbi che non hanno mai trovato adeguate risposte alle nostre domande. 
Buon lavoro Avv. Holzeisen e grazie per il suo impegno sociale.
Aldo Rossi

PER NON DIMENTICARE…IL CAPOLAVORO DI ROBERTO SPERANZA E DEI GOVERNI E DEI PARTITI CHE LO HANNO SOSTENUTO…!

19 GIUGNO 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

Un’intervista molto toccante con il Presidente Serbo Aleksandr Vucic che è molto preoccupato per quello che può succedere entro i prossimi tre-quattro mesi (forse anche prima). Purtroppo non ho mai sentito parlare in questo modo – anche molto umano e umile – la nostra governatrice.

17 GIUGNO 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

L‘Italia è quel paese dell‘UE che ha una particolarmente intensa e amara esperienza con governatori non eletti dal popolo (Monti, Draghi). Mentre la popolazione di altri paesi europei soffre l’imposizione di gentaglia non eletta come la Ursula von der Leyen & Co. a livello unionale, noi cittadini italiani abbiamo già fatto ripetutamente l’esperienza di un governatore nazionale imposto e non eletto dai cittadini.

16 GIUGNO 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

Senza una accurata valutazione dei veri motivi della Prima Guerra Mondiale, le cui conseguenze hanno un‘impatto geopolitico fino ad oggi, non è possibile capire ciò che attualmente sta succedendo a livello geopolitico.

RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

Mi disgusta questo tanto ridicolo quanto triste spettacolo del G7. E quello che mi chiedo è se questi baci e abbracci, celebrati come se si incontrassero ad una festa di compleanno, sono veramente solo il frutto di abilità di recitazione, oppure se questi attori della „last generation politica“ si trovano bene tra di loro in idilliaca intesa. Mi ricordo ancora quei tempi … ormai lontani … in cui la politica e i suoi protagonisti quantomeno ci risparmiavano queste tragicommedie di cattivissimo gusto.

14 GIUGNO 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

Possiamo sperare in un cambiamento della politica sanitaria in Italia?
Durante la p(l)andemia autorevoli voci come quella della Prof.ssa Maria Rita Gismondo sono state emarginate ossia persino silenziate. Vogliamo sperare che nel Ministero della Salute i responsabili finalmente prestino ascolto a coloro che hanno dimostrato di esseri stati dalla parte della verità scientifica. 

RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

La mia attenzione sia da cittadina italiana, sia da Sudtirolese e dunque beneficiaria di un’autonomia molto importante con garanzia internazionale, nonché da membro del Consiglio della Provincia Autonoma di Bolzano è necessariamente focalizzata sul mantenimento delle nostre competenze primarie di cui godiamo a livello provinciale. 
ONE HEALTH (Una Salute) e HEALTH IN ALL POLICIES (Salute in tutte le politiche).

09 GIUGNO 2024
– L’Unione Europea, sotto il “regime del terrore e dello sfacelo” di Ursula von der Leyen, ha proclamato la cosiddetta INFODEMIA come la più grande minaccia per l’umanità. 
È stata dichiarata, una volta di più, una “guerra”, e questa volta alla cosiddetta DISINFORMAZIONE e MISSINFORMAZIONE, cioè a tutto ciò che non corrisponde all’opinione del regime.  

– Il gran ritorno sulla scena di Robert Fico dopo l’attentato subito.
Rientra finalmente in scena Robert Fico, per fortuna vivo e vegeto.
Il premier della Slovacchia aveva subìto il 15 maggio scorso a Handlová un attentato che ha messo a grande rischio la sua vita.

07 GIUGNO 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

Vaccini pediatrici obbligatori (in Italia ne abbiamo 10!) non sono mai stati testati in punto efficacia e sicurezza
L’efficacia e sicurezza di medicinali (inclusi i vaccini) presuppongono studi clinici con un vero gruppo di controllo, ai cui membri viene inoculata una sostanza neutrale.
Per i vaccini questo principio fondamentale per la garanzia della sicurezza però non trova applicazione.
In paesi con una percentuale di vaccinazione alta, l’incidenza dell’autismo e delle malattie tumorali (tra i bambini e giovani) è in preoccupante aumento.
È necessario garantire alla popolazione finalmente la necessaria trasparenza, anche perché la “Agenda Europea di Immunizzazione 2030” dell’OMS, che è determinata dai produttori dei vaccini, prevede una “politica della continua vaccinazione dalla culla alla tomba”.

07 GIUGNO 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

Un intervista importante! La consiglio a tutti e in particolare a quelli che ingenuamente (perché una volta di più sistematicamente manipolati dai media di regime) pensano che la storia della guerra in Ucraina tra la Russia e gli Stati Uniti sia iniziata a febbraio 2022. Ascoltare Jeffrey Sachs è un grande piacere, nonostante la serietà e tristezza del tema. Racconta 30 anni di sistematica provocazione da parte degli Stati Uniti. Questa intervista dovrebbe essere fatta vedere agli studenti alle Superiori e alle Università! Invece …

04 GIUGNO 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

  • Il GOVERNO ITALIANO allo stato NON SI È OPPOSTO al conferimento di maggior poteri all’ OMS e, dunque, a BIG PHARMA e BIG FINANCE … e, intanto, il mandatario dei responsabili del più grande crimine contro l’umanità (il DIRETTORE GENERALE DELL’OMS – un presunto terrorista) SOLLECITA MAGGIORE AGGRESSIVITÀ NEI CONFRONTI DI CHI PRETENDE TRASPARENZA SU EFFICACIA E SICUREZZA DEI VACCINI ossia di ciò che tale viene definito.
    VOTATE ANCORA GIORGIA MELONI…? STATE FIRMANDO LA VOSTRA CONDANNA…!

28 MAGGIO 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen@RHolzeisen
Quantomeno per noi cittadini eurounionali purtroppo il rischio della DITTATURA SANITARIA non è finito.
Oggi all’Assemblea Mondiale della Salute dell’OMS il delegato Belga dichiara in nome e per conto dell’UE e degli Stati membri che l’UE e gli Stati membri vogliono: 
1) la LEADERSHIP DELL’OMS;
2) la LOTTA ALLA  MISINFORMAZIONE E DISINFORMAZIONE, nonché 
3) l’implementazione di ONE HEALTH e HEALTH IN ALL POLICIES!!!

RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
Interessante intervista al Generale Leonardo Tricarico – ex Capo di Stato maggiore dell’Aeronautica italiana che parla di una GIUSTIZIA IN PERDITA DI CREDIBILITÀ e la COMPOSIZIONE PACIFICA DEI CONFLITTI QUALE PRIMO PRINCIPIO FONDANTE DELLA NATO.

RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
L’UE (Parlamento e Consiglio) all’insaputa dei cittadini già nel 2022 ha installato la leadership globale e assoluta dell’OMS e una ulteriore concentrazione di poteri nella Commissione Europea
Con il Regolamento (UE) 2022/2371 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 novembre 2022 gli Stati membri hanno già implementato anticipatamente i concetti di ONE HEALTH e HEALTH IN ALL POLICIES. 

25 MAGGIO 2024
– Negli Stati Uniti le bugie sulla “plandemia” vengono a galla nel Congresso e Senato … ripeto: come farà la magistratura italiana a giustificare le sue scandalose sentenze con le quali rimuove le schiaccianti verità contenute nei fascicoli processuali? C’è per fortuna un mondo al di fuori del CSM che – prima o poi – dovrà rendere conto dell’operato di una magistratura serva di un gruppo internazionale di criminali.

– L’Applicazione dell’Agenda Europea di Immunizzazione 2030 – si inizia nel laboratorio “vaccinale” d’Europa, in Italia. Quanto si è inventata la Puglia null’altro è che una emblematica implementazione dell’AGENDA DI IMMUNIZZAZIONE 2030.

23 MAGGIO 2024
L’aumento INCREDIBILE dei decessi fra i vaccinati Covid19.
Questi i dati inglesi dell’ONS (OFFICE FOR NATIONAL STATISTICS)

20 MAGGIO 2024

URSULA VON DER LEYEN E I SUOI TENTATIVI PER FARSI RIELEGGERE IN EUROPA…!
L’Unione Europea si sta auto-abolendo se i suoi organi non rispettano immediatamente i principi fondamentali sui quali l’UE era fondata.
Già il fatto che Ursula von der Leyen possa ricandidarsi alla Presidenza della Commissione Europea, anziché vedere sospesa la sua immunità, è un’offesa dei cittadini che vedono violati fondamentali obblighi istituzionali da parte della von der Leyen, violazione che comporta un gravissimo vulnus ai Diritti Fondamentali dei cittadini alla Trasparenza e Legalità dell’operato degli organi dell’UE.

OMS E LE MODIFICHE AL REGOLAMENTO SANITARIO INTERNAZIONALE.
Ci sono per fortuna anche magistrati in Italia che con lungimiranza e spirito di responsabilità, che ovviamente incombe in particolare modo a noi giuristi, evidenziano il disastro che sarebbe causato con l’accettazione da parte dell’Italia delle modifiche del Regolamento Sanitario Internazionale nonché del nuovo contratto pandemico dell’OMS.

OGGI 20 MAGGIO 2024 LA DECISIONE SULL’ESTRADIZIONE DI JULIAN ASSANGE. 

19 MAGGIO 2024

TRIBUNALE DI LIEGI – RINVIATA A DICEMBRE 2024 L’UDIENZA SULLE TRATTATIVE SEGRETE DELLA VON DER LEYEN SULL’ACQUISTO DEI VACCINI COVID19.

CONSIGLIO REGIONALE TRENTINO ALTO ADIGE – BOCCIATA LA PROPOSTA DELL’AVV. RENATE HOLZEISEN.

L’Avv. Renate Holzeisen sarà a GINEVRA a fine maggio 2024 come relatrice in occasione di una conferenza stampa internazionale e una grande manifestazione con corteo in merito alle pianificate modifiche al Regolamento Sanitario Internazionale e al nuovo contratto pandemico dell’OMS.

18 MAGGIO 2024
CONTINUA L’INDAGINE SUI VACCINI COVID19 DA PARTE DELLA CORTE DEI CONTI EUROPEA. QUESTE SONO INFORMAZIONI CHE I MASCALZONI UE INTERESSATI, SI RIFIUTANO TASSATIVAMENTE DI DIVULGARE.
Aldo Rossi

16 MAGGIO 2024

15 MAGGIO 2024

13 MAGGIO 2024

12 MAGGIO 2024

10 MAGGIO 2024

04 MAGGIO 2024
STATI UNITI – PROBLEMI PER JOE BIDEN IN MERITO ALLE MODIFICHE DEL REGOLAMENTO SANITARIO INTERNAZIONALE E DEL TRATTATO PANDEMICO.

CHIEDIAMO I DANNI DA VACCINO A URSULA VON DER LEYEN…!

01 MAGGIO 2024

30 APRILE 2024

29 APRILE 2024

28 APRILE 2024

21 APRILE 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

Il rapporto dell’ex Ministro (della non-) Speranza (e degli altri responsabili) con la VERITÀ 
L’Italia ha ordinato sulla base di moduli predefiniti nei contratti quadro d’acquisto – stipulati in nome e per conto dei paesi membri (che peraltro avrebbero avuto la possibilità di non partecipare dichiarandosi esplicitamente contrari al contenuto) dalla Commissione Europea – le dosi dei cosiddetti “vaccini”-Covid-19.
Da trasmissioni di REPORT (Rai) sappiamo che i contratti d’acquisto dei “vaccini” erano stati gestiti personalmente da Speranza.
Qui il contratto con Pfizer/BioNTech per il cosiddetto “vaccino” Comirnaty, così come da due anni risulta pubblicato sul sito web della RAI.

Nel modulo d’acquisto delle dosi del cosiddetto “vaccino”-Covid-19 Comirnaty di Pfizer/BioNTech è previsto che lo Stato Membro UE (tra cui l’Italia) con la firma prendeva esplicitamente atto del fatto che il produttore avvertiva che non aveva avuto abbastanza tempo per studiare il “vaccino”, e che dunque all’atto della fornitura (e dunque inoculo ai cittadini) del “vaccino” non si conoscevano né l’efficacia e tantomeno l’effetto a lungo periodo e che potevano esserci degli effetti collaterali sconosciuti (perché non si aveva avuto il tempo necessario per fare gli studi) e che, dunque, il “vaccino” doveva essere studiato (in punto efficacia e sicurezza) dopo la fornitura e, dunque, dopo l’inoculazione ai cittadini! Questa è la prova inconfutabile del consapevole e intenzionale inoculo di SOSTANZE SPERIMENTALI ai cittadini, ai quali questo fatto fondamentale invece – anche ai fini di un consenso libero e informato – venne in modo criminale sottaciuto.

Vogliamo dunque sapere: CHI ha firmato questi moduli d’acquisto delle dosi per l’Italia, accettando espressamente la natura sperimentale del cosiddetto “vaccino”? Speranza? Certo è che Speranza – da allora ministro della (non-) Salute – quantomeno conosceva il contenuto del contratto quadro d’acquisto e del modulo d’acquisto firmato dal rappresentante dell’Italia che non era certo l’usciere di un ministero. TUTTI coloro che conoscevano il contenuto di questa documentazione e che hanno contribuito nella loro posizione apicale ad ingannare i cittadini, ignari di essere stati ridotti a nude e crude cavie, con delle menzogne gravissime senza precedenti, hanno commesso dei reati gravissimi. Tra cui l’omicidio per dolo eventuale – perché accettavano l’enorme rischio che facevano correre ai cittadini facendoli inoculare sostanze sperimentali e ai quali, invece, dicevano 24 ore su 24 in una propaganda mediatica e istituzionale senza precedenti che il vaccino sarebbe stato sicuro ed efficace.

30 marzo 2024
Repost di VITA comunità sociale e politica
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
@RHolzeisen

Anche l’attuale governo, purtroppo, partecipa all’installazione di un totalitarismo con il pretesto della tutela della salute e del clima.
Infatti, nel nuovo piano nazionale di comunicazione del rischio pandemico emanato dall’attuale Ministro della (Non-)Salute Schillaci, troviamo un intero capitolo dedicato alla lotta alla cosiddetta disinformazione e dei fake news, cioè un capitolo in cui il ministro chiede di censurare ogni opinione che vada contro quella dell’UE e dell’OMS! Altro non è!
PIANO NAZIONALE DI COMUNICAZIONE DEL RISCHIO PANDEMICO.

Dato che 
1) sia l’attuale governo (nell’ambito del Consiglio dell’UE), sia anche ogni membro italiano del Parlamento Europeo facente parte dei partiti di governo (FdI, Lega, Forza Italia) – insieme ai noti sostenitori della deriva totalitaria (PD ecc.) – hanno votato a favore del Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’UE n.2371/2022 (vedi sotto), e

2) visto che con tale Regolamento UE – coll’aiuto e sostegno dell’Italia – sono stati implementati ex ante (con efficacia giuridica diretta anche in Italia) i pericolosissimi principi – voluti dall’OMS per installare un governo globale autoritario – e cioè il principio del ONE HEALTH (una salute), HEALTH IN ALL POLICIES (salute in tutte le politiche), ricomprendendo esplicitamente nel concetto di salute anche il tema del clima, dobbiamo pretendere dall’attuale governo di cambiare rotta immediatamente! 
Tutt’altro sarebbero chiacchiere e tentativi di tenere sedata la popolazione.
REGOLAMENTO UE 2022/2371 del 21 NOVEMBRE 2022.

27 marzo 2024
RA/Avv. DDr. Renate Holzeisen
RHolzeisen
Da fine gennaio 2022 è pubblicato sul sito del Senato della Repubblica questo mio parere che avevo depositato su richiesta della Commissione Affari Costituzionali del Senato in merito al disegno di legge sull’ inasprimento del greenpass. In questo parere avevo – sempre sulla base della documentazione istituzionale – evidenziato la natura sperimentale dei “vaccini”-Covid-19, il fatto che non c’era l’autorizzazione di queste sostanze ai fini della prevenzione del contagio virale e che le sostanze, già per il mero contenuto del piano di rischio (RMP) dei produttori e dei contratti quadro d’acquisto stipulati dalla Commissione Europea e dagli Stati membri con i produttori, queste sostanze non potevano essere usate in campagne “vaccinali” di massa. Ho concluso il parere, per la cui stesura avevo neanche un giorno di tempo, avvertendo i senatori che ognuno di loro, che nonostante i fatti documentati istituzionalmente, avesse continuato a sostenere l’impiego di questa misura, si sarebbe reso personalmente responsabile per un crimine contro l’umanità.
Al più tardi da fine gennaio 2022 gli allora senatori NON POSSONO DIRE DI NON AVER SAPUTO.
Avv.DDr. Renate Holzeisen

23 marzo 2024
Oggi a Trento, presso la sala di Rappresentanza del Consiglio Regionale del Trentino-Alto Adige, l’Avv. Renate Holzeisen, Consigliera della Provincia Autonoma di Bolzano,  ha tenuto una documentata conferenza su Autonomia, Salute ed Economia. Alla presentazione hanno collaborato anche la Prof. Carmela Capolupo, insegnante di Diritto Costituzionale all’Università degli Studi Federico II di Napoli e l’Avv. Philipp Kruse di Zurigo esperto in questioni relative all’OMS (Organizzazione Mondiale Sanità). La conferenza, iniziata alle ore 10.30, si è protratta, ininterrottamente, per circa quattro ore richiamando e confermando l’interesse e l’attenzione dei numerosi cittadini presenti, per le delicatissime problematiche affrontate. Si trattava di stimolare una presa di coscienza sulle ventilate cessioni di sovranità che interessano i Paesi Europei e l’Italia in particolare e le possibili ripercussioni che ne potrebbero derivare anche per l’Autonomia delle Province di Trento e di Bolzano. Nessun politico trentino, pur essendo stati inviati numerosi inviti, ha inteso partecipare a questa conferenza.
Aldo Rossi

LOCANDINA DELL’INCONTRO AVVENUTO A TRENTO IL 23 MARZO 2024
AVV. RENATE HOLZEISEN CON L’AVV. PHILIPP KRUSE
AVV. PHILIPP KRUSE
LA SALA DELL’INCONTRO


19 MARZO 2024

AVV. RENATE HOLZEISEN
CONSIGLIERE PROVINCIALE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

RENATE HOLZEISEN
È da sempre su posizioni che vedono, al primo posto, il rispetto della persona umana e dei suoi diritti in quanto tale . Qualcuno la definisce erroneamente la paladina dei NO VAX, io la considero, invece, la capofila dei BRAIN USERS
Negli anni orribili della “pandemia” 2020, 2021, 2022, 2023 ho seguito alcuni suoi interventi alle manifestazioni contro il “sopruso legalizzato” dell’obbligo vaccinale e del green pass. 
I suoi interventi erano sempre molto pacati, mai sopra le righe. Non erano arringhe da capopopolo o da tribuno infervorato bensì esposizioni mirate al chiarimento delle motivazioni delle sue ferme prese di posizione, intese unicamente ad agevolare e divulgare fra i cittadini, un’adeguata consapevolezza in merito a una problematica così delicata e cogente. 
La gestione della “pandemia” Covid19 da parte delle Istituzioni, ci ha lasciato perplessità e dubbi che non hanno mai trovato adeguate risposte alle nostre domande. 
A Bolzano, 83 persone facenti parte del personale sanitario, sono state sospese dal lavoro e hanno subito vessazioni di ogni sorta, intese a ostacolare la loro presa di coscienza e a minare la loro etica e deontologia professionale. Persone ammirevoli che hanno sacrificato per il bene collettivo, anche la loro carriera professionale. 
Queste persone sono state rappresentate dall’Avv. Renate Holzeisen che, il giorno 15 gennaio 2024 , ha presentato al Tribunale di Bolzano, opposizione avverso l’archiviazione delle indagini penali che, nei casi di specie, non sono mai state condotte.
Le 83 persone coinvolte chiedono che siano, quindi, avviate delle serie indagini penali (finora mai eseguite!), su quanto da loro denunciato, già a novembre 2021, in qualità di documentati e convinti oppositori al diktat illegale del “vaccino” Covid19 con particolare riferimento alla natura sperimentale dei “vaccini” Covid19. È palese la violazione del divieto di sottoporre a una sperimentazione occulta e illegale i cittadini ignari: violazione del Codice di Norimberga, del DM 15 luglio 1997 ecc. Si è trattato, quindi, di un Crimine contro l’Umanità considerato, in particolare, anche il rischio della modifica del genoma umano che pone i cittadini italiani a rango di cavie di Big-Pharma, di Big Data e della Politica.
La Protezione Civile è un dovere che incombe in capo alle Istituzioni e i cittadini DEVONO essere protetti. La provincia Autonoma di Bolzano ha COMPETENZA PRIMARIA nell’ambito della Protezione Civile, perché nessuno si è attivato in tal senso, per proteggere i suoi cittadini…!? 
Candidata con il Movimento Politico VITA, l’Avv. Renate Holzeisen, alle elezioni provinciali di ottobre 2023, è stata eletta nel Consiglio della Provincia Autonoma di Bolzano.
A lei va la mia più sentita ammirazione per questa sua assidua e intensa opera di sensibilizzazione intesa a salvaguardare i diritti fondamentali delle persone.
Spero che lei trovi anche altri suoi colleghi disposti a sostenerla ma…esiste un comune intercalare che così recita: “se vuoi che una cosa sia detta chiedilo a un uomo, se vuoi che una cosa sia fatta chiedilo a una donna”.
Grazie Renate…CHI HA CORAGGIO DEVE VINCERE…!  
Aldo Rossi 

TRIBUNALE DI BOLZANO 15 GENNAIO 2024
L’Avv. Renate Holzeisen parla dopo l’udienza.

Share Button